Aspirina C
torna all'INDICE farmaci


Google  CERCA FARMACI NEL SITO

  www.carloanibaldi.com

01.0 DENOMINAZIONE DEL MEDICINALE
02.0 COMPOSIZIONE QUALITATIVA E QUANTITATIVA
03.0 FORMA FARMACEUTICA
04.0 INFORMAZIONI CLINICHE
04.1 Indicazioni terapeutiche
04.2 Posologia e modo di somministrazione
04.3 Controindicazioni
04.4 Speciali avvertenze e precauzioni per l'uso
04.5 Interazioni
04.6 Gravidanza e allattamento
04.7 Effetti sulla capacit� di guidare veicoli e sull'uso di macchine
04.8 Effetti indesiderati
04.9 Sovradosaggio
05.0 PROPRIETA' FARMACOLOGICHE
05.1 Propriet� farmacodinamiche
05.2 Propriet� farmacocinetiche
05.3 Dati preclinici di sicurezza
06.0 INFORMAZIONI FARMACEUTICHE
06.1 Eccipienti
06.2 Incompatibilit�
06.3 Periodo di validit�
06.4 Speciali precauzioni per la conservazione
06.5 Natura e contenuto della confezione
06.6 Istruzioni per l'uso e la manipolazione
07.0 TITOLARE DELL'AUTORIZZAZIONE ALL'IMMISSIONE IN COMMERCIO
08.0 NUMERO DI AUTORIZZAZIONE ALL'IMMISSIONE IN COMMERCIO
09.0 REGIME DI DISPENSAZIONE AL PUBBLICO
10.0 DATA DELLA PRIMA AUTORIZZAZIONE/RINNOVO DELL'AUTORIZZAZIONE
11.0 TABELLA DI APPARTENENZA DPR 309/90
12.0 DATA DI REVISIONE DEL TESTO

01.0 DENOMINAZIONE DEL MEDICINALE -[Vedi Indice].

ASPIRINA

02.0 COMPOSIZIONE QUALITATIVA E QUANTITATIVA - [Vedi Indice].

ASPIRINA compresse adulti da 0,5 g: Una compressa contiene: principio attivo: acido acetilsalicilico 0,50 g ASPIRINA C Efferv.
con Vit.
C: Una compressa contiene: principi attivi: acido acetilsalicilico 0,4 g acido ascorbico (Vitamina C) 0,240 g

03.0 FORMA FARMACEUTICA - [Vedi Indice].

Compresse per adulti da 0,5 g Compresse effervescenti con Vit.
C

04.0 INFORMAZIONI CLINICHE - [Vedi Indice].

04.1 Indicazioni terapeutiche - [Vedi Indice].

Terapia sintomatica degli stati febbrili e delle sindromi influenzali e da raffreddamento.
Mal di testa e di denti, nevralgie, dolori mestruali, dolori reumatici e muscolari.

04.2 Posologia e modo di somministrazione - [Vedi Indice].

1.2 compresse 2.
3 volte al giorno. Non superare le dosi consigliate: in particolare i pazienti anziani dovrebbero attenersi ai dosaggi minimi sopraindicati. Le compresse vanno sempre prese con acqua, t�, limonata, etc. 1.2 compresse, ripetendo, se necessario, la dose fino a 3.4 volte al giorno. Aspirina C deve essere sempre sciolta prima dell'uso (1 compressa in mezzo bicchiere d'acqua).
L'assunzione del prodotto deve avvenire a stomaco pieno. Non superare le dosi consigliate: in particolare i pazienti anziani dovrebbero attenersi ai dosaggi minimi sopraindicati.

04.3 Controindicazioni - [Vedi Indice].

L�uso di ASPIRINA compresse adulti e di ASPIRINA C effervescente � controindicato nei bambini e nei ragazzi di et� inferiore a 16 anni. Ipersensibilit� all'acido acetilsalicilico e ai salicilati, e agli altri componenti del prodotto, malattie emorragiche, gastropatie (es.
malattia ulcerosa gastroduodenale), asma, insufficienza renale ed epatica, ipofosfatemia. Ultimo trimestre della gravidanza.

04.4 Speciali avvertenze e precauzioni per l'uso - [Vedi Indice].

Dopo 3 giorni di impiego alla dose massima o dopo 5.7 giorni di impiego continuativo, senza risultati apprezzabili, consultare il medico. E' consigliabile anche che venga consultato il medico da parte dei pazienti con deficit di glucosio-6.
fosfato-deidrogenasi, disturbi gastrici ed intestinali cronici o ricorrenti o compromessa funzionalit� renale. ASPIRINA compresse adulti e ASPIRINA C compresse effervescenti non devono essere utilizzate nei bambini e nei ragazzi di et� inferiore ai 16 anni (vedere Controindicazioni). I soggetti di et� superiore ai 70 anni soprattutto in presenza di terapie concomitanti, devono usare ASPIRINA compresse adulti e ASPIRINA C compresse effervescenti solo dopo aver consultato il medico. Una imperfetta e protratta conservazione di Aspirina C pu� causare variazioni nella colorazione della compressa che di per s� non pregiudicano n� l'attivit� n� la tollerabilit� del principio attivo. In tale evenienza si consiglia comunque di chiedere la sostituzione della confezione in farmacia.
L'assunzione del prodotto deve avvenire a stomaco pieno. L�impiego pre-operatorio pu� ostacolare l�emostasi intraoperatoria.

04.5 Interazioni - [Vedi Indice].

La somministrazione di acido acetilsalicilico, soprattutto in caso di terapia protratta, pu� potenziare l'attivit� dei farmaci anticoagulanti (ad esempio derivati cumarinici ed eparina), gli effetti indesiderati del metotrexate, il rischio di emorragia gastro-intestinale in caso di contemporaneo trattamento con corticosteroidi, gli effetti e le manifestazioni secondarie di tutti gli antireumatici non steroidei, l'effetto dei farmaci riducenti la glicemia (sulfaniluree). Precauzione va osservata per le sostanze quali spironolattone, furosemide e preparati antigottosi, la cui attivit� viene invece ridotta dall'acido acetilsalicilico. Pertanto, salvo diversa prescrizione medica, ASPIRINA non va somministrata in concomitanza ai preparati suddetti.
E� comunque opportuno non somministrare altri farmaci per via orale entro 1 o 2 ore dall�impiego del prodotto.

04.6 Gravidanza e allattamento - [Vedi Indice].

Per l'uso in gravidanza e allattamento consultare il medico.
Non usare negli ultimi tre mesi di gravidanza a meno che l'uso sia specificatamente prescritto dal medico, poich� l�acido acetilsalicilico pu� provocare fenomeni emorragici nel feto e nella madre, ritardi di parto e, nel nascituro precoce chiusura del dotto di Botallo.

04.7 Effetti sulla capacit� di guidare veicoli e sull'uso di macchine - [Vedi Indice].

Nessuno.

04.8 Effetti indesiderati - [Vedi Indice].

Nel corso di trattamento possono manifestarsi, per lo pi� in pazienti sensibili, disturbi a livello gastrico (dolori etc.).
In casi del tutto sporadici ed in pazienti predisposti si possono verificare episodi emorragici (epistassi, gengivorragia, emorragie gastro-intestinali etc.); raramente possono aversi reazioni di ipersensibilit�, quali spasmi bronchiali, manifestazioni cutanee (eruzioni cutanee), disturbi oto-vestibolari (ronzii) e, in casi estremamente rari, riduzione delle piastrine (trombocitopenia) e ritardo di parto.

04.9 Sovradosaggio - [Vedi Indice].

I sintomi da sovradosaggio sono rappresentati da senso di vertigine e tinnito (ronzii nelle orecchie) che possono essere accompagnati da nausea, vomito e disturbi gastrici. Nei casi pi� gravi, si osservano stati confusionali, torpore, collasso, convulsioni, disturbi respiratori, renali e talvolta anche emorragie. In caso di sovradosaggio acuto provvedere allo svuotamento dello stomaco mediante emetici, o aspirazione o lavanda gastrica. Per intossicazioni pi� lievi far bere abbondante quantit� di liquidi. In caso di intossicazione grave (concentrazioni plasmatiche di salicilato superiori a 500 mcg/ml nell'adulto ed a 300 mcg/ml nel bambino) pu� essere indicata una diuresi alcalina forzata e continuata fino a raggiungere una concentrazione plasmatica di salicilato inferiore ai 350 mcg/ml (nell'adulto).
A questo punto la somministrazione endovenosa pu� venire sospesa ed il paziente invitato ad assumere liquidi per via orale.
Gli elettroliti plasmatici, in particolare il potassio, nonch� l'equilibrio acido-base devono essere controllati regolarmente. L'acidemia deve essere corretta mediante infusione di sodio bicarbonato prima di iniziare la diuresi forzata. In presenza di insufficienza cardiaca o renale oppure di intossicazione molto grave possono rendersi necessarie emodialisi o dialisi endoperitoneale. Reazioni allergiche acute conseguenti ad assunzione di acido acetilsalicilico possono essere trattate, se necessario, con somministrazione di adrenalina, corticosteroidi e di antiistaminici.

05.0 PROPRIETA' FARMACOLOGICHE - [Vedi Indice].

05.1 Propriet� farmacodinamiche - [Vedi Indice].

ND

05.2 Propriet� farmacocinetiche - [Vedi Indice].

ND

05.3 Dati preclinici di sicurezza - [Vedi Indice].

ND

06.0 INFORMAZIONI FARMACEUTICHE - [Vedi Indice].

06.1 Eccipienti - [Vedi Indice].

eccipienti: amido di mais 0,050 g cellulosa polvere 0,050 g eccipienti: citrato monosodico 1,206 g sodio bicarbonato 0,914 g sodio carbonato 0,2 g acido citrico anidro 0,240 g

06.2 Incompatibilit� - [Vedi Indice].

Non note.

06.3 Periodo di validit� - [Vedi Indice].

Aspirina 500: 4 anni.
Aspirina C eff.: 3 anni.

06.4 Speciali precauzioni per la conservazione - [Vedi Indice].

Aspirina 500: Conservare a temperatura non superiore a 30�C. Aspirina C eff.: Conservare ad una temperatura non superiore ai 25� C.

06.5 Natura e contenuto della confezione - [Vedi Indice].

Aspirina: Blister 4 compresse da 0,5 g 24 compresse da 0,5 g 30 compresse da 0,5 g. Aspirina C.: Strips di alluminio/polietilene /Carta/PE/Al/Surlyn 10, compresse effervescenti 12 compresse effervescenti 20 compresse effervescenti

06.6 Istruzioni per l'uso e la manipolazione - [Vedi Indice].

Non pertinente.

07.0 TITOLARE DELL'AUTORIZZAZIONE ALL'IMMISSIONE IN COMMERCIO - [Vedi Indice].

BAYER S.p.A.
- Viale Certosa 130 - Milano

08.0 NUMERO DI AUTORIZZAZIONE ALL'IMMISSIONE IN COMMERCIO - [Vedi Indice].

Aspirina: 4 compresse da 0,5 g AIC 004763025 20 compresse da 0,5 g AIC 004763037 24 compresse da 0,5 g AIC 004763049 30 compresse da 0,5 g AIC 004763367 Aspirina C: 10 compresse efferv.
AIC 004763114 12 compresse efferv.
AIC 004763126 20 compresse efferv.
AIC 004763330

09.0 REGIME DI DISPENSAZIONE AL PUBBLICO - [Vedi Indice].

10.0 DATA DELLA PRIMA AUTORIZZAZIONE/RINNOVO DELL'AUTORIZZAZIONE - [Vedi Indice].

Aspirina: 4.
27.12.1967 31.05.2005 20 - 19.04.1951 31.05.2005 24 - 09.05.1974 31.05.2005 30 - 10.05.1996 31.05.2005 Aspirina C: 10 - 30.09.1969 31.05.20050 12 - 09.05.1974 31.05.2005 20 - 30.09.1991 31.05.20050

11.0 TABELLA DI APPARTENENZA DPR 309/90 - [Vedi Indice].

12.0 DATA DI REVISIONE DEL TESTO - [Vedi Indice].

01/06/2005

 

home

 


Ultimo aggiornamento: 15/12/2012
carloanibaldi.com - Copyright � 2000-2012 - Anibaldi.it@Network - Tutti i diritti riservati.
[http://www.carloanibaldi.com/terapia/schede/summary.htm]