DESALARK
torna all'INDICE farmaci


Google  CERCA FARMACI NEL SITO

  www.carloanibaldi.com

01.0 DENOMINAZIONE DEL MEDICINALE
02.0 COMPOSIZIONE QUALITATIVA E QUANTITATIVA
03.0 FORMA FARMACEUTICA
04.0 INFORMAZIONI CLINICHE
04.1 Indicazioni terapeutiche
04.2 Posologia e modo di somministrazione
04.3 Controindicazioni
04.4 Speciali avvertenze e precauzioni per l'uso
04.5 Interazioni
04.6 Gravidanza e allattamento
04.7 Effetti sulla capacit� di guidare veicoli e sull'uso di macchine
04.8 Effetti indesiderati
04.9 Sovradosaggio
05.0 PROPRIETA' FARMACOLOGICHE
05.1 Propriet� farmacodinamiche
05.2 Propriet� farmacocinetiche
05.3 Dati preclinici di sicurezza
06.0 INFORMAZIONI FARMACEUTICHE
06.1 Eccipienti
06.2 Incompatibilit�
06.3 Periodo di validit�
06.4 Speciali precauzioni per la conservazione
06.5 Natura e contenuto della confezione
06.6 Istruzioni per l'uso e la manipolazione
07.0 TITOLARE DELL'AUTORIZZAZIONE ALL'IMMISSIONE IN COMMERCIO
08.0 NUMERO DI AUTORIZZAZIONE ALL'IMMISSIONE IN COMMERCIO
09.0 REGIME DI DISPENSAZIONE AL PUBBLICO
10.0 DATA DELLA PRIMA AUTORIZZAZIONE/RINNOVO DELL'AUTORIZZAZIONE
11.0 TABELLA DI APPARTENENZA DPR 309/90
12.0 DATA DI REVISIONE DEL TESTO

01.0 DENOMINAZIONE DEL MEDICINALE -[Vedi Indice].

� DESALARK

02.0 COMPOSIZIONE QUALITATIVA E QUANTITATIVA - [Vedi Indice].

100 ml di soluzione contengono: desametasone fosfato disodico mg100.Eccipienti: sodio cloruro, sodio fosfato monobasico, sodio fosfato bibasico, acqua distillata.

03.0 FORMA FARMACEUTICA - [Vedi Indice].

Soluzione.�

04.0 INFORMAZIONI CLINICHE - [Vedi Indice].

04.1 Indicazioni terapeutiche - [Vedi Indice].

Occhio (affezioni del segmento anteriore): malattie allergiche ed infiammazioni sterili delle palpebre, della congiuntiva bulbare,della cornea e del segmento anteriore del globo oculare (es.
congiuntivite allergica, congiuntivite primaverile, cherato-congiuntivite flittenulare, cheratite da acne rosacea, cheratiti interstiziali, iriti, cicliti, ecc.).
Lesioni cherato-congiuntivali da agenti chimico-fisici (radiazioni ultraviolette, Rx, calore, ecc.).Orecchio: affezioni del condotto uditivo esterno sensibili ai corticosteroidi anche quando manifestazioni di una dermopatia generalizzata come psoriasi, neurodermiti, dermatiti allergiche ed altre.

04.2 Posologia e modo di somministrazione - [Vedi Indice].

Posologia media (salvo diversa prescrizione medica):Occhio (terapia di attacco): 1-2 gocce nel sacco congiuntivale ogni 1-2 oreOcchio (terapia di mantenimento): appena ottenuta una risposta terapeutica, 1 goccia ogni 4 ore; in seguito 1 goccia ogni 8 ore.
Ridurre gradualmente la posologia fino alla sospensione della cura.Orecchio (terapia di attacco): 3-4 gocce 2-3 volte al giorno.Orecchio (terapia di mantenimento): appena ottenuta una risposta terapeutica, 1-2 gocce, 2-3 volte al giorno.
Ridurre gradualmente la posologia fino alla sospensione della cura.
Si consiglia di pulire attentamente il canale esterno ed instillare la soluzione direttamente con il contagocce; indi apporre un poco di garza od ovatta imbevute di soluzione.�

04.3 Controindicazioni - [Vedi Indice].

Ipersensibilit� nota verso i componenti.
Ipertensione oculare.
Herpes semplice acuto e la maggior parte delle altre malattie virali della cornea, salvo associazioni con chemioterapici specifici per il virus erpetico; congiuntiviti con cheratite ulcerativa anche in fase iniziale (test fluoresceina +).
La tubercolosi e la micosi dell'occhio; le oftalmie acute, le congiuntiviti e le blefariti purulente ed erpetiche che possono essere aggravate dai corticosteroidi.
Orzaiolo.
Infezioni tubercolari e virali (herpes, varicella, ecc.) della cute da trattare.
Perforazione della membrana timpanica.�

04.4 Speciali avvertenze e precauzioni per l'uso - [Vedi Indice].

Nella primissima infanzia il prodotto va somministrato nei casi di effettiva necessit�, sotto il diretto controllo del Medico.
Il preparato in campo oculistico deve essere usato sotto il personale controllo del Medico.Avvertenze In occasione di trattamenti prolungati � opportuno procedere a controlli del tono oculare.
� comunque sconsigliabile una applicazione oculare ininterrotta per oltre 1 mese.Il corretto uso del prodotto non d� luogo in genere a fenomeni collaterali da assorbimento sistemico; tuttavia � possibile che possa essere assorbito in quantit� sufficiente da causare una parziale soppressione delle secrezioni surrenali nell'adulto e produrre la comparsa della sindrome di Cushing nel bambino.
Pertanto una volta ottenuto un favorevole effetto clinico � necessario ridurre al minimo la frequenza di applicazioni ed il dosaggio sospendendo il prodotto appena possibile.
I corticosteroidi possono essere applicati su cute infetta solo se preceduti e/o accompagnati da idonea terapia antimicrobica o antifungina.
In caso di insuccesso di tale terapia � necessario sospendere l'impiego del prodotto.
Nell'impiego oculistico il prodotto deve essere sempre utilizzato sotto il personale controllo del Medico.
L'uso prolungato e/o ripetuto di prodotti per uso topico pu� dare origine a fenomeni di sensibilizzazione.Tenere fuori dalla portata dei bambini.

04.5 Interazioni - [Vedi Indice].

Non riscontrate.

04.6 Gravidanza e allattamento - [Vedi Indice].

Nelle donne in stato di gravidanza il prodotto va somministrato nei casi di effettiva necessit�, sotto il diretto controllo del Medico.�

04.7 Effetti sulla capacit� di guidare veicoli e sull'uso di macchine - [Vedi Indice].

Nessuno

04.8 Effetti indesiderati - [Vedi Indice].

Localmente si possono verificare fenomeni di ipersensibilit� (iperemia,bruciore, prurito) che richiedono la sospensione della terapia.
I trattamenti di lunga durata possono provocare ipertensione oculare,lesioni del nervo ottico, formazione di cataratta subcapsulare posteriore, infezioni oculari secondarie da microrganismi patogeni.
Nelle malattie che provocano assottigliamento della cornea o della sclera � stata descritta perforazione oculare dopo l'impiego di steroidi topici.
I fenomeni da eccesso di corticosteroidi sono caratterizzati da astenia, adinamia, ipertensione arteriosa, edemi, turbe del ritmo cardiaco, ipopotassiemia, alcalosi metabolica.

04.9 Sovradosaggio - [Vedi Indice].

I fenomeni da eccesso da corticosteroidi sono caratterizzati da astenia, adinamia, ipertensione arteriosa, edemi, turbe del ritmo cardiaco, ipopotassiemia, alcalosi metabolica.

05.0 PROPRIETA' FARMACOLOGICHE - [Vedi Indice].

05.1 Propriet� farmacodinamiche - [Vedi Indice].

-----

05.2 Propriet� farmacocinetiche - [Vedi Indice].

-----

05.3 Dati preclinici di sicurezza - [Vedi Indice].

-----

06.0 INFORMAZIONI FARMACEUTICHE - [Vedi Indice].

06.1 Eccipienti - [Vedi Indice].

-----

06.2 Incompatibilit� - [Vedi Indice].

Nessuna nota finora�

06.3 Periodo di validit� - [Vedi Indice].

5 anni.�

06.4 Speciali precauzioni per la conservazione - [Vedi Indice].

Nessuna�

06.5 Natura e contenuto della confezione - [Vedi Indice].

Flacone di vetro da ml 5 �

06.6 Istruzioni per l'uso e la manipolazione - [Vedi Indice].

-----

07.0 TITOLARE DELL'AUTORIZZAZIONE ALL'IMMISSIONE IN COMMERCIO - [Vedi Indice].

LABORATORIO FARMACOLOGICO MILANESE S.r.L.
Via Monterosso, 273 - 21042 Caronno Pertusella (VA)

08.0 NUMERO DI AUTORIZZAZIONE ALL'IMMISSIONE IN COMMERCIO - [Vedi Indice].

AIC n.
015375049 - in commercio dal 1971�

09.0 REGIME DI DISPENSAZIONE AL PUBBLICO - [Vedi Indice].

Vendita su presentazione di ricetta medica ripetibile.�

10.0 DATA DELLA PRIMA AUTORIZZAZIONE/RINNOVO DELL'AUTORIZZAZIONE - [Vedi Indice].

-----

11.0 TABELLA DI APPARTENENZA DPR 309/90 - [Vedi Indice].

La specialit� non � soggetta al DPR n� 309/90.

12.0 DATA DI REVISIONE DEL TESTO - [Vedi Indice].

-----

 

home

 


Ultimo aggiornamento: 15/12/2012
carloanibaldi.com - Copyright � 2000-2012 - Anibaldi.it@Network - Tutti i diritti riservati.
[http://www.carloanibaldi.com/terapia/schede/summary.htm]