Gocce Lassative Aicardi
torna all'INDICE farmaci


Google  CERCA FARMACI NEL SITO

  www.carloanibaldi.com

01.0 DENOMINAZIONE DEL MEDICINALE
02.0 COMPOSIZIONE QUALITATIVA E QUANTITATIVA
03.0 FORMA FARMACEUTICA
04.0 INFORMAZIONI CLINICHE
04.1 Indicazioni terapeutiche
04.2 Posologia e modo di somministrazione
04.3 Controindicazioni
04.4 Speciali avvertenze e precauzioni per l'uso
04.5 Interazioni
04.6 Gravidanza e allattamento
04.7 Effetti sulla capacitÓ di guidare veicoli e sull'uso di macchine
04.8 Effetti indesiderati
04.9 Sovradosaggio
05.0 PROPRIETA' FARMACOLOGICHE
05.1 ProprietÓ farmacodinamiche
05.2 ProprietÓ farmacocinetiche
05.3 Dati preclinici di sicurezza
06.0 INFORMAZIONI FARMACEUTICHE
06.1 Eccipienti
06.2 IncompatibilitÓ
06.3 Periodo di validitÓ
06.4 Speciali precauzioni per la conservazione
06.5 Natura e contenuto della confezione
06.6 Istruzioni per l'uso e la manipolazione
07.0 TITOLARE DELL'AUTORIZZAZIONE ALL'IMMISSIONE IN COMMERCIO
08.0 NUMERO DI AUTORIZZAZIONE ALL'IMMISSIONE IN COMMERCIO
09.0 REGIME DI DISPENSAZIONE AL PUBBLICO
10.0 DATA DELLA PRIMA AUTORIZZAZIONE/RINNOVO DELL'AUTORIZZAZIONE
11.0 TABELLA DI APPARTENENZA DPR 309/90
12.0 DATA DI REVISIONE DEL TESTO

01.0 DENOMINAZIONE DEL MEDICINALE -[Vedi Indice].

GOCCE LASSATIVE AICARDI

02.0 COMPOSIZIONE QUALITATIVA E QUANTITATIVA - [Vedi Indice].

- 100 ml contengono Sodio picosolfato750 mg

03.0 FORMA FARMACEUTICA - [Vedi Indice].

Gocce.

04.0 INFORMAZIONI CLINICHE - [Vedi Indice].

04.1 Indicazioni terapeutiche - [Vedi Indice].

Stitichezza.

04.2 Posologia e modo di somministrazione - [Vedi Indice].

Adulti: 5.10 gocce e piu', in poca acqua Bambini dai 3 ai 12 anni: 2.5 gocce in poca acqua, dopo aver consultato il medico.
Non superare le dosi consigliate.

04.3 Controindicazioni - [Vedi Indice].

IpersensibilitÓ accertata ai componenti del prodotto. Ostruzioni intestinali, coliche addominali, diarree, cachessia ( per il rischio in tali casi di effetto purgativo eccessivo).Bambini al di sotto dei 3 anni.

04.4 Speciali avvertenze e precauzioni per l'uso - [Vedi Indice].

Non somministrare ai bambini al di sotto dei 3 anni.
Dai 3 ai 12 anni consultare il medico prima di assumere il prodotto. L'uso continuativo di lassativi puo' provocare assuefazione o danno di diverso tipo.
Non usare lassativi se sono presenti dolori addominali, nausee e vomito.

04.5 Interazioni - [Vedi Indice].

L'associazione con magnesio citrato anticipa l'insorgenza dell'effetto lassativo che si pu˛ manifestare giÓ dopo 3 ore.

04.6 Gravidanza e allattamento - [Vedi Indice].

In campo umano, pare non risultino effetti dannosi in tali casi, tuttavia prima di assumere il prodotto consultare il medico.

04.7 Effetti sulla capacitÓ di guidare veicoli e sull'uso di macchine - [Vedi Indice].

Non previsti.

04.8 Effetti indesiderati - [Vedi Indice].

Sono stati riscontrati raramente crampi addominali, coliche e diarree.

04.9 Sovradosaggio - [Vedi Indice].

In caso di sovradosaggio il farmaco provoca diarrea con perdite di acqua e di sali, specialmente potassio: in tal caso ricorrere immediatamente al medico.

05.0 PROPRIETA' FARMACOLOGICHE - [Vedi Indice].

05.1 ProprietÓ farmacodinamiche - [Vedi Indice].

Il sodio picosolfato e' un lassativo cosidetto di contatto. I lassativi di contatto provocano un accumulo di acqua e di elettroliti nel lumen intestinale a livello del colon; di conseguenza inducono aumento della peristalsi intestinale. Il meccanismo d'azione dei lassativi di contatto pu˛ essere legato sia all'inibizione dell'enzima Na+- K+- ATPasi, sia all'aumento della sintesi di prostaglandine.

05.2 ProprietÓ farmacocinetiche - [Vedi Indice].

A livello colico il picosolfato viene in parte idrolizzato ad opera di batteri intestinali nel derivato attivo, il bis (p-idrossifenil) pirid-2.il-metano. Il derivato attivo viene assorbito; subisce glicuronazione e viene escreto con le urine. L'effetto lassativo interviene generalmente dopo 6.10 ore dall'assunzione di 5.10 gocce in rapporto all'entita' della stipsi e alla sensibilita' individuale.

05.3 Dati preclinici di sicurezza - [Vedi Indice].

In caso di sovradosaggio le gocce lassative Aicardi possono provocare diarrea con perdita di una quantitÓ elevata di acqua ed elettroliti, specialmente di potassio. Il farmaco non sembra provocare effetti teratogeni.

06.0 INFORMAZIONI FARMACEUTICHE - [Vedi Indice].

06.1 Eccipienti - [Vedi Indice].

Metile p-idrossibenzoato sodico; sorbitolo soluzione al 70%; acqua distillata.

06.2 IncompatibilitÓ - [Vedi Indice].

Non conosciute.

06.3 Periodo di validitÓ - [Vedi Indice].

5 anni a confezionamento integro correttamente conservato.

06.4 Speciali precauzioni per la conservazione - [Vedi Indice].

Nessuna

06.5 Natura e contenuto della confezione - [Vedi Indice].

Flacone-contagocce in polietilene da 15 ml.

06.6 Istruzioni per l'uso e la manipolazione - [Vedi Indice].

Nessuna.

07.0 TITOLARE DELL'AUTORIZZAZIONE ALL'IMMISSIONE IN COMMERCIO - [Vedi Indice].

Laboratorio Farmaceutico SIT SpecialitÓ Igienico Terapeutiche S.r.l.
- Via Cavour 70, Mede (PV).

08.0 NUMERO DI AUTORIZZAZIONE ALL'IMMISSIONE IN COMMERCIO - [Vedi Indice].

Gocce lassative Ai cardi Flacone 15 ml 022015022

09.0 REGIME DI DISPENSAZIONE AL PUBBLICO - [Vedi Indice].

-----

10.0 DATA DELLA PRIMA AUTORIZZAZIONE/RINNOVO DELL'AUTORIZZAZIONE - [Vedi Indice].

01/06/2000

11.0 TABELLA DI APPARTENENZA DPR 309/90 - [Vedi Indice].

-----

12.0 DATA DI REVISIONE DEL TESTO - [Vedi Indice].

Ottobre 2001.

 

home

 


Ultimo aggiornamento: 15/12/2012
carloanibaldi.com - Copyright ę 2000-2012 - Anibaldi.it@Network - Tutti i diritti riservati.
[http://www.carloanibaldi.com/terapia/schede/summary.htm]