Uractone cpr
torna all'INDICE farmaci


Google  CERCA FARMACI NEL SITO

  www.carloanibaldi.com

01.0 DENOMINAZIONE DEL MEDICINALE
02.0 COMPOSIZIONE QUALITATIVA E QUANTITATIVA
03.0 FORMA FARMACEUTICA
04.0 INFORMAZIONI CLINICHE
04.1 Indicazioni terapeutiche
04.2 Posologia e modo di somministrazione
04.3 Controindicazioni
04.4 Speciali avvertenze e precauzioni per l'uso
04.5 Interazioni
04.6 Gravidanza e allattamento
04.7 Effetti sulla capacit� di guidare veicoli e sull'uso di macchine
04.8 Effetti indesiderati
04.9 Sovradosaggio
05.0 PROPRIETA' FARMACOLOGICHE
05.1 Propriet� farmacodinamiche
05.2 Propriet� farmacocinetiche
05.3 Dati preclinici di sicurezza
06.0 INFORMAZIONI FARMACEUTICHE
06.1 Eccipienti
06.2 Incompatibilit�
06.3 Periodo di validit�
06.4 Speciali precauzioni per la conservazione
06.5 Natura e contenuto della confezione
06.6 Istruzioni per l'uso e la manipolazione
07.0 TITOLARE DELL'AUTORIZZAZIONE ALL'IMMISSIONE IN COMMERCIO
08.0 NUMERO DI AUTORIZZAZIONE ALL'IMMISSIONE IN COMMERCIO
09.0 REGIME DI DISPENSAZIONE AL PUBBLICO
10.0 DATA DELLA PRIMA AUTORIZZAZIONE/RINNOVO DELL'AUTORIZZAZIONE
11.0 TABELLA DI APPARTENENZA DPR 309/90
12.0 DATA DI REVISIONE DEL TESTO

01.0 DENOMINAZIONE DEL MEDICINALE -[Vedi Indice].

URACTONE

02.0 COMPOSIZIONE QUALITATIVA E QUANTITATIVA - [Vedi Indice].

- Ogni compressa contiene: Principio attivo: Spironolattone mg 100

03.0 FORMA FARMACEUTICA - [Vedi Indice].

Compresse.

04.0 INFORMAZIONI CLINICHE - [Vedi Indice].

04.1 Indicazioni terapeutiche - [Vedi Indice].

Iperaldosteronismo primario, stati edematosi da iperaldosteronismo secondario (scompenso cardiaco congestizio, cirrosi epatica in fase ascitica, sindrome nefrosica) ed ipertensione arteriosa essenziale laddove altre terapie non sono risultate sufficientemente efficaci o tollerate.

04.2 Posologia e modo di somministrazione - [Vedi Indice].

La dose giornaliera consigliata � di 2 compresse da mg 100, ma pu� essere variata in relazione alla risposta terapeutica ed alle particolari condizioni del paziente, tenendo presente che sono ottimamente tollerate anche posologie quotidiane di gran lunga superiori. Nei bambini si consiglia di ridurre opportunamente la dose, rapportandola mediamente a 3 mg/kg di peso corporeo. Negli stati ipertensivi il trattamento deve essere protratto impiegando una posologia media di 100- 200 mg/die; tale schema pu� essere variato in funzione della risposta clinica individuale. L'Uractone esplica effetti sinergici con diversi ipotensivi (rauwolfia, ganglioplegici, ecc.): il dosaggio di questi, impiegati in associazione con l'Uractone, dovr� quindi essere opportunamente ridotto.

04.3 Controindicazioni - [Vedi Indice].

Insufficienza renale acuta, anuria, iperpotassiemia.

04.4 Speciali avvertenze e precauzioni per l'uso - [Vedi Indice].

Durante la terapia con Uractone si consiglia di astenersi dalla somministrazione di sali di potassio e dalla prescrizione di diete ricche di tale elemento, a meno che si pratichi contemporaneamente un trattamento con cortisonici. Va tenuta presente la possibilit� di variazioni a carico dell'omeostasi idroelettrolitica, connesse con l'azione diuretica dell'Uractone: vanno pertanto valutate attentamente eventuali disionie. L'Uractone pu� indurre: - iperpotassiemia, che in presenza di insufficienza renale pu� raggiungere valori elevati tali da indurre anche arresto cardiaco; - stati iponatriemici, clinicamente evidenziabili con secchezza delle fauci, sete e sonnolenza, evenienza, questa, pi� frequente se il preparato viene somministrato in associazione con altri diuretici; - rialzi azotemici, soprattutto in presenza di insufficienza renale; - lieve stato di acidosi metabolica. Come per altre sostanze che interferiscono con attivit� ormonali, lo spironolattone a dosi pi� elevate di quelle terapeutiche e per lunghi periodi di tempo pu� determinare nel ratto un aumento di incidenza di alcuni tipi di processi eteroplastici.
Allo stato attuale delle conoscenze non � possibile attribuire a queste osservazioni alcun sicuro significato nell'uomo. Tenere fuori dalla portata dei bambini. Da usare sotto il diretto controllo del medico. Da vendersi dietro presentazione di ricetta medica.

04.5 Interazioni - [Vedi Indice].

L'Uractone pu� indurre potenziamento dell'azione dei farmaci antipertensivi.
Pertanto il dosaggio di questi ultimi, specie se ganglioplegici, quando somministrati in associazione, dovrebbe essere ridotto almeno della met�. L'Uractone pu� essere opportunamente associato con altri diuretici ottenendosi cos� un'azione additiva utile per il conseguimento di un effetto diuretico pi� rapido.

04.6 Gravidanza e allattamento - [Vedi Indice].

Come per ogni altro farmaco, nelle donne in gravidanza presunta o accertata l'impiego di Uractone richiede che gli effetti terapeutici siano valutati in rapporto ai possibili rischi per la madre e per il feto. Il prodotto non va usato durante l'allattamento.

04.7 Effetti sulla capacit� di guidare veicoli e sull'uso di macchine - [Vedi Indice].

Il prodotto non esercita alcun effetto nei riguardi della capacit� di guidare e dell'uso di macchine.

04.8 Effetti indesiderati - [Vedi Indice].

In corso di trattamento con spironolattone sono stati segnalati: sonnolenza; cefalea; disturbi alla motilit� gastrointestinale; eruzioni cutanee; torpore; rialzi termici; atassia; ginecomastia; disturbi dell�erezione; lievi effetti androgeni (compreso irsutismo); irregolarit� del ciclo mestruale.
Tali effetti collaterali sono, in genere, reversibili con la sospensione del trattamento; in rari casi la ginecomastia pu� persistere.

04.9 Sovradosaggio - [Vedi Indice].

Non sono noti sintomi da sovradosaggio.

05.0 PROPRIETA' FARMACOLOGICHE - [Vedi Indice].

05.1 Propriet� farmacodinamiche - [Vedi Indice].

Lo spironolattone � uno steroide dotato di un'azione diuretica ed antipertensiva legata alla sua capacit� di antagonizzare l'aldosterone, la cui presenza, in quantit� superiori alle fisiologiche, favorisce in particolare la formazione di edemi. Un iperaldosteronismo � riscontrabile in diverse situazioni morbose (edemi da scompenso cardiaco, da cirrosi epatica, da sindrome nefrosica, ecc.). L'Uractone svolge la sua azione farmacologica a livello del tubulo contorto distale: in tale sede antagonizza l'effetto dei mineralcorticoidi che influenzano il riassorbimento del sodio e dell'acqua e l'escrezione del potassio.
Peculiare caratteristica dell'Uractone � di assicurare la diuresi senza provocare, a differenza di altri diuretici, perdite di potassio-ioni attraverso le urine: ci� � di grande vantaggio per i pazienti in terapia con digitalici o strofantinici nei quali una diminuzione della potassiemia pu� provocare la comparsa di turbe del ritmo.
Inoltre, a differenza di altri saluretici, l'Uractone non esercita alcuna influenza indesiderabile sul metabolismo dei glucidi o dell'acido urico. Caratteristiche e meccanismo d'azione dello spironolattone sono stati messi in evidenza nell'animale mediante una vastissima serie di ricerche farmacologiche.
In particolare � stato dimostrato nel ratto surrenectomizzato e trattato con DOCA che la sostanza sia per os che per via s.c.
� in grado di svolgere una chiara azione antipertensiva e di inibire la ritenzione di sodio e la perdita di potassio indotte dal DOCA.
Studi in ratti e topi hanno inoltre messo in evidenza che lo spironolattone non possiede azione cortisonosimile e che non esplica effetti androgeni od estrogeni.

05.2 Propriet� farmacocinetiche - [Vedi Indice].

Dal punto di vista farmacocinetico lo spironolattone, dopo somministrazione orale, viene rapidamente assorbito e metabolizzato. Il principale metabolita attivo, il canrenone, mostra nell'uomo il picco ematico alla terza-quarta ora, con livelli ancora assai alti alla dodicesima ora e tempo di emivita biologica di diverse ore.
Le principali vie di eliminazione sono quelle renale e biliare.

05.3 Dati preclinici di sicurezza - [Vedi Indice].

Gli studi tossicologici eseguiti hanno permesso di rilevare che lo steroide in oggetto possiede una bassa tossicit� acuta (DL50 = 490 mg/kg nel topo i.p.
e > 700 mg/kg nel ratto i.p.) e cronica (ratto e cane per os) ed � privo di effetto teratogeno (topo, ratto e coniglio per os).

06.0 INFORMAZIONI FARMACEUTICHE - [Vedi Indice].

06.1 Eccipienti - [Vedi Indice].

Amido, polivinilpirrolidone, magnesio stearato, calcio solfato, essenza di menta.

06.2 Incompatibilit� - [Vedi Indice].

Non si conoscono incompatibilit� chimiche o chimico-fisiche.

06.3 Periodo di validit� - [Vedi Indice].

5 anni.

06.4 Speciali precauzioni per la conservazione - [Vedi Indice].

Conservare nelle normali condizioni ambientali.

06.5 Natura e contenuto della confezione - [Vedi Indice].

Astuccio contenente blister in PVC opaco e alluminio; 10 compresse 100 mg

06.6 Istruzioni per l'uso e la manipolazione - [Vedi Indice].

-----

07.0 TITOLARE DELL'AUTORIZZAZIONE ALL'IMMISSIONE IN COMMERCIO - [Vedi Indice].

SPA - Societ� Prodotti Antibiotici S.p.A.
- Via Biella, 8 - 20143 MILANO.

08.0 NUMERO DI AUTORIZZAZIONE ALL'IMMISSIONE IN COMMERCIO - [Vedi Indice].

A.I.C.
019408018

09.0 REGIME DI DISPENSAZIONE AL PUBBLICO - [Vedi Indice].

-----

10.0 DATA DELLA PRIMA AUTORIZZAZIONE/RINNOVO DELL'AUTORIZZAZIONE - [Vedi Indice].

Decreto AIC / Rinnovo 30/11/1962 1/6/2000

11.0 TABELLA DI APPARTENENZA DPR 309/90 - [Vedi Indice].

-----

12.0 DATA DI REVISIONE DEL TESTO - [Vedi Indice].

Dicembre 2002.

 

home

 


Ultimo aggiornamento: 15/12/2012
carloanibaldi.com - Copyright � 2000-2012 - Anibaldi.it@Network - Tutti i diritti riservati.
[http://www.carloanibaldi.com/terapia/schede/summary.htm]