VENOSMINE pomata
torna all'INDICE farmaci


Google  CERCA FARMACI NEL SITO

  www.carloanibaldi.com

01.0 DENOMINAZIONE DEL MEDICINALE
02.0 COMPOSIZIONE QUALITATIVA E QUANTITATIVA
03.0 FORMA FARMACEUTICA
04.0 INFORMAZIONI CLINICHE
04.1 Indicazioni terapeutiche
04.2 Posologia e modo di somministrazione
04.3 Controindicazioni
04.4 Speciali avvertenze e precauzioni per l'uso
04.5 Interazioni
04.6 Gravidanza e allattamento
04.7 Effetti sulla capacit� di guidare veicoli e sull'uso di macchine
04.8 Effetti indesiderati
04.9 Sovradosaggio
05.0 PROPRIETA' FARMACOLOGICHE
05.1 Propriet� farmacodinamiche
05.2 Propriet� farmacocinetiche
05.3 Dati preclinici di sicurezza
06.0 INFORMAZIONI FARMACEUTICHE
06.1 Eccipienti
06.2 Incompatibilit�
06.3 Periodo di validit�
06.4 Speciali precauzioni per la conservazione
06.5 Natura e contenuto della confezione
06.6 Istruzioni per l'uso e la manipolazione
07.0 TITOLARE DELL'AUTORIZZAZIONE ALL'IMMISSIONE IN COMMERCIO
08.0 NUMERO DI AUTORIZZAZIONE ALL'IMMISSIONE IN COMMERCIO
09.0 REGIME DI DISPENSAZIONE AL PUBBLICO
10.0 DATA DELLA PRIMA AUTORIZZAZIONE/RINNOVO DELL'AUTORIZZAZIONE
11.0 TABELLA DI APPARTENENZA DPR 309/90
12.0 DATA DI REVISIONE DEL TESTO

01.0 DENOMINAZIONE DEL MEDICINALE -[Vedi Indice].

VENOSMINE pomata

02.0 COMPOSIZIONE QUALITATIVA E QUANTITATIVA - [Vedi Indice].

�100 g di pomata contengono: Principio attivo: diosmina g 4.

03.0 FORMA FARMACEUTICA - [Vedi Indice].

Pomata dermatologica, uso esterno.

04.0 INFORMAZIONI CLINICHE - [Vedi Indice].

04.1 Indicazioni terapeutiche - [Vedi Indice].

Trattamento topico della malattia varicosa (ulcere varicose, flebiti, trombosi venose superficiali, edemi malleolari, stasi venosa superficiale...). Coadiuvante nel trattamento, in genere, degli stati di fragilit� capillare e delle loro manifestazioni (ecchimosi, ematomi, porpora...).

04.2 Posologia e modo di somministrazione - [Vedi Indice].

Ulcere varicose Previa pulizia e detersione dell'ulcera con soluzione fisiologica, applicare la pomata sulla lesione in uno strato di qualche millimetro e ricoprire quindi con bendaggio sterile.
Si consiglia di ripetere questo trattamento 2 o 3 volte al giorno.
Qualora siano presenti, a carico della cute perilesionale, processi infiammatori, edematosi, infettivi, pu� essere opportuno aiutare meccanicamente l'allontanamento e l'asportazione delle parti necrotiche.
Il trattamento deve essere continuato fino alla completa guarigione dell'ulcera. Flebiti - Trombosi venosa superficiale - Edemi malleolari - Stasi venosa superficiale Si consiglia di applicare la pomata 2 o 3 volte al giorno sull'area interessata.
Nei casi di edemi malleolari e di stasi venosa superficiale, aiutare la penetrazione della pomata attraverso la cute mediante lieve massaggio con movimenti diretti dal basso verso l'alto.

04.3 Controindicazioni - [Vedi Indice].

Ipersensibilit� accertata ad uno o pi� componenti della pomata.

04.4 Speciali avvertenze e precauzioni per l'uso - [Vedi Indice].

La pomata non deve essere applicata su eczemi umidi. Non � da escludere la possibilit� di insorgenza, specie a seguito di trattamenti prolungati, di effetti irritativi cutanei.
L'uso, specie se prolungato, dei prodotti per uso topico pu� dar luogo a fenomeni di sensibilizzazione; in tali evenienze occorre interrompere il trattamento ed adottare idonee misure terapeutiche.

04.5 Interazioni - [Vedi Indice].

Nessuno conosciuto.
Il prodotto pu� essere senza rischio somministrato in concomitanza con altri farmaci, ivi compresi gli anticoagulanti.

04.6 Gravidanza e allattamento - [Vedi Indice].

Sebbene non vi sia alcuna prova sperimentale o clinica che dimostri effetti dannosi sul prodotto del concepimento ed in genere sulla donna incinta, � opportuno evitare la somministrazione del prodotto durante i primi 3 mesi della gravidanza, analogamente a quanto viene consigliato per i farmaci in genere.

04.7 Effetti sulla capacit� di guidare veicoli e sull'uso di macchine - [Vedi Indice].

Nessuno conosciuto

04.8 Effetti indesiderati - [Vedi Indice].

A seguito di somministrazione orale di 900 mg/die di diosmina sono stati riportati rari casi di gastralgia, nausea, diarrea, vertigini sempre di lieve entit� e tali da non richiedere l'interruzione del trattamento.

04.9 Sovradosaggio - [Vedi Indice].

Non sono noti casi di sovradosaggio e relativi sintomi.

05.0 PROPRIETA' FARMACOLOGICHE - [Vedi Indice].

05.1 Propriet� farmacodinamiche - [Vedi Indice].

Il principale effetto del farmaco si estrinseca a livello della parete dei vasi di capacitanza con ripristino del normale tono venoso.
Sul microcircolo il farmaco agisce aumentando la resistenza e diminuendo la permeabilit� dei capillari (azione vitaminica P).

05.2 Propriet� farmacocinetiche - [Vedi Indice].

La diosmina applicata topicamente viene assorbita negli strati superficiali della cute e svolge la sua azione a livello dei vasi del derma, soprattutto sul microcircolo.
L'applicazione topica del prodotto non provoca effetti sistemici, dato lo scarso assorbimento nel circolo generale.

05.3 Dati preclinici di sicurezza - [Vedi Indice].

Il principio attivo della specialit�, dalle prove tossicologiche, risulta praticamente privo di tossicit� per somministrazione unica (ratto DL50 4000 mg/kg per os; ratto DL50 2000 mg/kg i.p.; topo DL50 2000 mg/kg per os; topo DL50 2000 mg/kg i.p.).
I controlli di tossicit� cronica per dosi fino a 250 mg/kg/die nel ratto non hanno prodotto fenomeni tossici.
La somministrazione durante il periodo organogenetico della gravidanza nel ratto e nel coniglio, a dosi fino a 100 mg/kg/die, non ha evidenziato alcuna attivit� teratogena n� tossicit� fetale.

06.0 INFORMAZIONI FARMACEUTICHE - [Vedi Indice].

06.1 Eccipienti - [Vedi Indice].

Eccipienti: gliceridi semisintetici (softisan 100), cera emulsionante anionica (lanette SX), lanolina anidra, polisorbato 80, dimetil polisilossano 100, dimetil polisilossano 500, metil p-idrossibenzoato, propil p-idrossibenzoato, essenza limone, acqua depurata.

06.2 Incompatibilit� - [Vedi Indice].

Nessuna conosciuta.

06.3 Periodo di validit� - [Vedi Indice].

5 anni, purch� in confezione integra e correttamente conservata.

06.4 Speciali precauzioni per la conservazione - [Vedi Indice].

Le confezioni di prodotto sono conservabili in condizioni climatiche normali; tenere comunque lontano da fonti di calore e protetto dalla luce diretta.

06.5 Natura e contenuto della confezione - [Vedi Indice].

Astuccio con tubo da g 40.

06.6 Istruzioni per l'uso e la manipolazione - [Vedi Indice].

Ulcere varicose: previa pulizia e detersione dell'ulcera con soluzione fisiologica, applicare la pomata sulla lesione in uno strato di qualche millimetro e ricoprire quindi con bendaggio sterile. Nei casi di edemi malleolari e di stasi venosa superficiale, aiutare la penetrazione della pomata attraverso la cute mediante lieve massaggio con movimenti diretti dal basso verso l'alto.

07.0 TITOLARE DELL'AUTORIZZAZIONE ALL'IMMISSIONE IN COMMERCIO - [Vedi Indice].

GEYMONAT S.p.A. Via S.
Anna, 2 - 03012 Anagni (FR)

08.0 NUMERO DI AUTORIZZAZIONE ALL'IMMISSIONE IN COMMERCIO - [Vedi Indice].

AIC n.
024062046

09.0 REGIME DI DISPENSAZIONE AL PUBBLICO - [Vedi Indice].

Indice] -----

10.0 DATA DELLA PRIMA AUTORIZZAZIONE/RINNOVO DELL'AUTORIZZAZIONE - [Vedi Indice].

Prima autorizzazione: 25 Febbraio 1985 - Rinnovo: 1 Giugno 2000.

11.0 TABELLA DI APPARTENENZA DPR 309/90 - [Vedi Indice].

-----

12.0 DATA DI REVISIONE DEL TESTO - [Vedi Indice].

0

 

home

 


Ultimo aggiornamento: 15/12/2012
carloanibaldi.com - Copyright � 2000-2012 - Anibaldi.it@Network - Tutti i diritti riservati.
[http://www.carloanibaldi.com/terapia/schede/summary.htm]