VIRUSTOP collutorio
torna all'INDICE farmaci


Google  CERCA FARMACI NEL SITO

  www.carloanibaldi.com

01.0 DENOMINAZIONE DEL MEDICINALE
02.0 COMPOSIZIONE QUALITATIVA E QUANTITATIVA
03.0 FORMA FARMACEUTICA
04.0 INFORMAZIONI CLINICHE
04.1 Indicazioni terapeutiche
04.2 Posologia e modo di somministrazione
04.3 Controindicazioni
04.4 Speciali avvertenze e precauzioni per l'uso
04.5 Interazioni
04.6 Gravidanza e allattamento
04.7 Effetti sulla capacit� di guidare veicoli e sull'uso di macchine
04.8 Effetti indesiderati
04.9 Sovradosaggio
05.0 PROPRIETA' FARMACOLOGICHE
05.1 Propriet� farmacodinamiche
05.2 Propriet� farmacocinetiche
05.3 Dati preclinici di sicurezza
06.0 INFORMAZIONI FARMACEUTICHE
06.1 Eccipienti
06.2 Incompatibilit�
06.3 Periodo di validit�
06.4 Speciali precauzioni per la conservazione
06.5 Natura e contenuto della confezione
06.6 Istruzioni per l'uso e la manipolazione
07.0 TITOLARE DELL'AUTORIZZAZIONE ALL'IMMISSIONE IN COMMERCIO
08.0 NUMERO DI AUTORIZZAZIONE ALL'IMMISSIONE IN COMMERCIO
09.0 REGIME DI DISPENSAZIONE AL PUBBLICO
10.0 DATA DELLA PRIMA AUTORIZZAZIONE/RINNOVO DELL'AUTORIZZAZIONE
11.0 TABELLA DI APPARTENENZA DPR 309/90
12.0 DATA DI REVISIONE DEL TESTO

01.0 DENOMINAZIONE DEL MEDICINALE -[Vedi Indice].

� VIRUSTOP collutorio

02.0 COMPOSIZIONE QUALITATIVA E QUANTITATIVA - [Vedi Indice].

Principio attivo: ml 100 di soluzione contengono: metisoprinolo g 20

03.0 FORMA FARMACEUTICA - [Vedi Indice].

Soluzione per collutorio.�

04.0 INFORMAZIONI CLINICHE - [Vedi Indice].

04.1 Indicazioni terapeutiche - [Vedi Indice].

Trattamento locale delle affezioni di origine virale, quali le affezioni erpetiche, sensibili al metisoprinolo.

04.2 Posologia e modo di somministrazione - [Vedi Indice].

Effettuare con la soluzione tal quale 4 o pi� sciacqui al giorno, secondo prescrizione medica.�

04.3 Controindicazioni - [Vedi Indice].

Ipersensibilit� individuale accertata verso il componente attivo o verso gli eccipienti.�

04.4 Speciali avvertenze e precauzioni per l'uso - [Vedi Indice].

Tenere fuori della portata dei bambini .
Il metisoprinolo, qualunque sia la dose prescritta e la durata del trattamento, non provoca assuefazione e dipendenza Non sono necessarie speciali precauzioni per l'uso.

04.5 Interazioni - [Vedi Indice].

Il metisoprinolo non deve essere somministrato contemporaneamente a siero antilinfocitario e cortisonici, che ne antagonizzano l'azione sul sistema immunitario.

04.6 Gravidanza e allattamento - [Vedi Indice].

Malgrado l'assenza completa di effetti teratogeni negli animali, nei casi di gravidanza accertata o presunta � consigliabile l'impiego del prodotto sotto il diretto controllo del Medico.
La somministrazione nei primi 4 mesi di gravidanza deve essere valutata in relazione alla gravit� dell'affezione in corso.�

04.7 Effetti sulla capacit� di guidare veicoli e sull'uso di macchine - [Vedi Indice].

Non sono noti in letteratura particolari effetti negativi del Virustop sulla capacit� di guidare e sull'uso di macchine.

04.8 Effetti indesiderati - [Vedi Indice].

L'uso, specie se prolungato del prodotto, pu� dare luogo a fenomeni di sensibilizzazione o irritativi locali; ove ci� accada interrompere il trattamento e consultare il Medico curante.

04.9 Sovradosaggio - [Vedi Indice].

Il dosaggio medio per via sistemica del metisoprinolo � di 3-4 g die nell'adulto.
Anche a dosaggi pi� elevati e protratti nel tempo non si sono mai verificati inconvenienti tali da richiedere interventi d'emergenza od antidoti.

05.0 PROPRIETA' FARMACOLOGICHE - [Vedi Indice].

05.1 Propriet� farmacodinamiche - [Vedi Indice].

Il metisoprinolo � dotato di un'azione antivirale diretta in quanto impedisce la replicazione di molti ceppi virali (RNA e DNA) e, contemporaneamente, svolge una importante azione immunomodulante, incrementando la formazione e l'efficienza dei linfociti B e T.

05.2 Propriet� farmacocinetiche - [Vedi Indice].

Il metisoprinolo per os raggiunge livelli ematici gi� dopo venti minuti dalla somministrazione e, dopo un picco alla terza ora, scompare dopo la sesta ora.Metabolismo: l'inosina viene metabolizzata attraverso ipoxantina e xantina in acido urico; gli altri due componenti, il dimetilamino -2- propanolo e il p-acetaminobenzoato, sono rapidamente eliminati per via urinaria.�

05.3 Dati preclinici di sicurezza - [Vedi Indice].

Il metisoprinolo ha una bassa tossicit� sia acuta che cronica: DL50 > 7000 mg/kg nel topo e nel ratto; sono ben tollerati nel ratto, 500 - 1000 mg/kg/die per 30 giorni, ovvero 250 - 750 mg/kg/die per 180 giorni.
Il metisoprinolo non ha evidenziato effetti teratogeni, n� ha mostrato azione mutagena.�

06.0 INFORMAZIONI FARMACEUTICHE - [Vedi Indice].

06.1 Eccipienti - [Vedi Indice].

Glicirrizinato d'ammonio; saccarina; metile p-idrossibenzoato; propile p-idrossibenzoato; alcool etilico; essenza di menta; acqua depurata.�

06.2 Incompatibilit� - [Vedi Indice].

Non sono noti in letteratura, incompatibilit� chimiche del Virustop.�

06.3 Periodo di validit� - [Vedi Indice].

La durata di stabilit�, a confezionamento integro, � mesi 24.�

06.4 Speciali precauzioni per la conservazione - [Vedi Indice].

Non sono necessarie particolari precauzioni per la conservazione.�

06.5 Natura e contenuto della confezione - [Vedi Indice].

Scatola con un flacone di vetro, contenente ml 100 di soluzione al 20%

06.6 Istruzioni per l'uso e la manipolazione - [Vedi Indice].

Non sono necessarie particolari istruzioni per l'uso.�

07.0 TITOLARE DELL'AUTORIZZAZIONE ALL'IMMISSIONE IN COMMERCIO - [Vedi Indice].

PULITZER ITALIANA S.r.L.Via Tiburtina, 1004 - 00156 Roma (RM)

08.0 NUMERO DI AUTORIZZAZIONE ALL'IMMISSIONE IN COMMERCIO - [Vedi Indice].

AIC n.
024616070�

09.0 REGIME DI DISPENSAZIONE AL PUBBLICO - [Vedi Indice].

-----�

10.0 DATA DELLA PRIMA AUTORIZZAZIONE/RINNOVO DELL'AUTORIZZAZIONE - [Vedi Indice].

Febbraio 2000�

11.0 TABELLA DI APPARTENENZA DPR 309/90 - [Vedi Indice].

-----�

12.0 DATA DI REVISIONE DEL TESTO - [Vedi Indice].

-----

 

home

 


Ultimo aggiornamento: 15/12/2012
carloanibaldi.com - Copyright � 2000-2012 - Anibaldi.it@Network - Tutti i diritti riservati.
[http://www.carloanibaldi.com/terapia/schede/summary.htm]